IL PRANZO DELLA DOMENICA: Pane, olio e… cioccolata

Published by Fabio Massimo Pallottini on

In tema di salute e di alimentazione si è tanto parlato dell’olio di palma e due schiere si sono contrapposte: favorevoli e contrari. Non ci sono state infatti opinioni di mezzo, posizioni “politically correct” come si usa ormai dire.
I critici lo considerano nocivo a causa dell’alto contenuto di grassi saturi. Non solo. All’olio di palma vengono imputati “reati” di insostenibilità ambientale, causa di deforestazione e violazione dei diritti umani. Di contro i favorevoli rimandando ad un uso misurato del prodotto e ne dichiarano la sostenibilità ambientale quale coltura molto redditizia.
A dire il vero, sempre girovagando qua e là, quello che mi ha maggiormente incuriosito non è stata tanto questa diatriba ma l’aver letto di un altro accostamento, apparentemente molto poco ““politically correct”.
Una merenda a base di buon pane e di ottimo olio non solo rimanda alla memoria gustativa ed olfattiva dei pomeriggi in casa della nonna, ma ancor più alla innocuità – disarmante direi – di un combinato apporto proteico calorico per tutte le stagioni.
Lo stesso si può dire per la merenda che rende felici tutti i bambini, e non solo, quella con il pane e la cioccolata. Ancora ricordo quella specie di cremino che si acquistava ad etti per essere poi, con la una lama affilata, tagliato e incastonato tra i due pezzi di una mitica rosetta.
Ma una merenda a base di pane, cioccolato e olio che piacere può dare?
A sentire i grandi gourmet ed a leggere le novità del mercato si tratta di una sperimentazione che ha già dato i suoi frutti in termini di successo. Praline di cioccolato fondente ripiene di crema di olio extra vergine di oliva al pari di un gioiello da gustare.
Non resta che provare … Mettete su una bruschetta un ottimo olio e del buon cioccolato fondente e se volete anche un pizzico di sale. Il risultato sarà sorprendente.


Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: